AlfabETRO


The Magazine

Metamorfosi: Gioco d’ombre

etro alfabetro Metamorfosi: Gioco d’ombre  1
etro alfabetro Metamorfosi: Gioco d’ombre  2

Il fascino non ha tempo né luogo.

read more

Metamorfosi, cambiare forma, attraversando ogni volta forme diverse. Nulla è più contemporaneo di questo concetto, che racconta di viaggi nel mondo e nell’anima, superando le categorie di tempo e di spazio.

Gioco d’ombre: Una tessitura impercettibile e mutevole che non ha connotazione geografica né temporale.

Le gibigianne che si rincorrono sui vecchi muri disegnano i profili di strane creature: pesci corazzati, draghi e giganti che si materializzano e subito svaniscono, dissolti nel pulviscolo di un raggio di sole. Proprio come il mix fra Musk e Via Verri, fragranza bifronte che sa di viaggio e di città, di corteccia d’albero e di giovani corolle intrise di rugiada, di scirocco e di schermaglie amorose che filtrano dal verde della jungla. Musk aggiunge sogno, calore e una goccia di sensualità e Via Verri disegna il palcoscenico olfattivo dell’accordo con le sue note elettriche come la saetta che precede il tuono. E poi sarà l’alchimia della pelle a creare l’incanto: per ognuno diverso e sempre nuovo.

Il fascino è così: una tessitura polimorfa, impercettibile e mutevole che non ha connotazione geografica né temporale. Eppure si “sente”.

Segui #ETROmetamorfosi per scoprire tutte le combinazioni evocative dei profumi Etro come Sinfonia d'estate.