Indietro New talents

Kahraman intreccia memorie personali con una ricca eredità culturale nella creazione di opera uniche dipinte e scolpite.

hayvkahraman.com

Nel ridisegnare il suo ricco bagaglio culturale, l’artista Hayv Kahraman fa confluire memorie personali e referenze di comprensibilità globale in un’interpretazione realmente contemporanea. Attraverso la combinazione di disegno, pittura e scultura, il suo lavoro racconta l’identità femminile e intavola un discorso sul tema dell’uguaglianza, con un approccio filosofico. Kahraman gioca con la contrapposizione di texture grezze e raffinate tecniche pittoriche, rispecchiando il contrasto culturale dietro ogni lavoro. Le scelte cromatiche aggiungono valore alla già fine cura dei dettagli e delle fantasie. La sua opera Asid Babil prende ispirazione dall’arte Neo-Assira, a legare parallelamente motivi originari della Mesopotamia e gli eventi della storia politica Irachena. Vari temi si deformano e intrecciano come in una dimostrazione drammatica di divisione e morte della solidarietà. Similarmente, l’opera Decagram filtra la luce confinata tra profili circolari, rivelando sfuggevoli figure umane fra pattern geometrici. Forme frammentate evidenziano la richiesta di conformità in una società complessa, con protagonisti che evolvono, spingendo i propri confini. Hayv Kahraman nasce nel 1981 a Baghdad, Iraq. I suoi lavori sono stati esposti presso poli d’arte internazionali, tra cui la Saatchi Gallery di Londra e l’Istitute de Monde Arabe a Parigi. Nel 2011 è candidata al prestigioso Jameel Prize, Victoria and Albert Museum.