• Spedizione gratuita su tutti gli ordini

Paese: Italia

Nessun articolo nella Shopping Bag.

Indietro CONVERSAZIONE CON IL CASHMERE DESIGNER DELLA MAISON ETRO

AlfabETRO


The Magazine

SERGE MAURY

CONVERSAZIONE CON IL CASHMERE DESIGNER DELLA MAISON ETRO

La collaborazione con Serge Maury è fondamentale per Etro e rappresenta la possibilità di continuare a realizzare preziose creazioni Paisley.

Preziose perché realizzate a mano con tecnica tradizionale preservando così l’amore per l’arte e per la bellezza, mantenendo vivo e contemporaneo il Paisley – un motivo ricco di storia e significato, che con la sua grande forza decorativa diventa esaltazione di un’eleganza senza tempo.

40 anni di collaborazione, nata da una reciproca e istintiva affinità, quando Gimmo Etro incontrò per la prima volta Serge Maury a Lione. Da quel momento il legame non si è mai sciolto, anzi è diventato fondamentale per l’azienda, per l’unicità di Serge Maury, uno dei pochi disegnatori al mondo in grado di realizzare meravigliose creazioni e capace di portare avanti un mestiere così nobile e speciale.

Abbiamo incontrato Serge Maury durante il workshop ospitato nelle boutique di Tokyo e Pechino. In questa occasione ha mostrato tutta la magia del suo lavoro artigianale in modo originale e interattivo.

QUESTO È UN RACCONTO DELLA SUA ARTE E DELL’ISPIRAZIONE CHE SI NASCONDE DIETRO ALLA NASCITA DI UNA STAMPA.

“Il Paisley è la passione di una vita. L’ho incontrato quasi per caso e nel tempo è diventato non solo l’oggetto del mio lavoro, ma anche un vero e proprio simbolo. Un elemento fondamentale della mia quotidianità. Nel 1967 ho iniziato a studiare Ingegneria a Lione, frequentando contemporaneamente alcuni corsi di Disegno e Scultura presso l’Accademia delle Belle Arti.

Durante questo periodo ho incontrato il Signor Vergély: gestiva un atelier di disegno, sui colli della Croix-Rousse, il famosissimo quartiere dei “Canuts" (i tessitori della seta di Lione). Accompagnato dalla meravigliosa incoscienza della giovinezza, ho deciso di abbandonare un sicuro avvenire da ingegnere per un futuro incerto da disegnatore.

Non me ne sono mai pentito. Potevo finalmente fare come lavoro ciò che prima facevo per diletto personale... Cosa si potrebbe desiderare di più?

Attraverso lo studio Vergély, all’inizio degli anni Ottanta ho iniziato a lavorare per la maison Etro. Dal primo momento è nato un connubio fortissimo, dove la passione comune per il disegno Paisley è diventata un legame che dura da quasi 40 anni. Sono rimasto nel laboratorio Vergély fino alla sua chiusura, nel 1997. Poi ho dato vita al laboratorio "Cachemire et Fleurs", per perpetuare la tradizione del disegno a mano con pennelli in pelo di martora e guazzo, oltre al piacere e alla passione nel svolgere questo bellissimo mestiere.

Ogni stagione, a seconda delle necessità dell’ufficio stile, il Paisley viene riadattato, reinterpretato, elaborato con nuove gamme cromatiche e accostamenti grafici, per renderlo sempre diverso e mai ripetitivo. È un elemento decorativo di grande ricchezza che permette sempre nuove interpretazioni, senza mai annoiarsi rischiando di essere banali, ma anzi stupendosi ogni volta delle infinite forme e dettagli che lo rendono così affascinante e seducente.”